DISAGIO ADULTO

“A volte sembra la fine della strada, ma spesso è solo una curva sul tuo cammino” (Anonimo)

Creiamo, sviluppiamo e garantiamo servizi educativi-riabilitativi ed assistenziali finalizzati a dare supporto concreto ed efficace a chi si trova a vivere una situazione di disagio o di svantaggio. Svolgiamo la nostra attività con particolare attenzione al mondo della Salute Mentale, delle Dipendenze Patologiche e dello Svantaggio Socio-economico, in collaborazione costante con i servizi sociali e sanitari del territorio.

Nell’area Disagio Adulto la Crescere ha un rapporto di collaborazione stabile con l’Ats 6 sia nella gestione del modello gestionale nel progetto HOME CARE PREMIUM 2019 di Inps (in ATI con COOS Marche) che con gli Ats 6 e 7 per il SERVIZIO SOLLIEVO (in Ati con Labirinto).

Servizio sollievo

Il Progetto Sollievo denominato “Dialogando” volto alla promozione della salute mentale, è finanziato annualmente dalla Regione Marche e prevede l’attivazione di interventi per favorire l’inclusione sociale di soggetti affetti da disturbi mentali e per il sostegno delle loro famiglie che si sviluppano nelle aree sotto indicate:

A) Centri di ascolto: I Centri di ascolto con la loro presenza capillare a livello territoriale,rappresentano lo spazio di prossimità qualificato ai quali le famiglie e le persone possono accedere spontaneamente, trovando un’adeguata accoglienza al fine di superare la difficoltà dell’accesso proprio del servizio istituzionale identificato come maggiormente stigmatizzante
B) Servizi educativi domiciliari di sollievo e promozione dell’autonomia della persona e di interventi integrativi di promozione ed accompagnamento degli inserimenti lavorativi: I servizi educativi domiciliari si configurano come prestazioni integrative/territoriali attivate da educatori che mirano al mantenimento e/o recupero dei potenziali di autonomia dei soggetti mediante l’elaborazione di un progetto individuale legato all’obiettivo specifico con opportune attività di verifica che definisca obiettivi di medio e lungo periodo assicurando la massima estensione delle opportunità di integrazione dei destinatari.
C) Servizi di assistenza domiciliare finalizzati alla promozione dell’autonomia alla cura della persona e dell’ambiente famigliare
Attraverso l’attività di Assistenti di base dovranno essere attivati interventi di assistenza domiciliare a cura di figure assistenziali esperte. Il servizio è finalizzato a sostenere particolari tipologie di disagio psichico che richiedono un tipo di intervento domiciliare incentrato sulla relazione tra operatore e utente.
D) Punti di aggregazione e socializzazione ed attività di integrazione sociale. Sono attività che favoriscono la socializzazione e l’integrazione sociale, come ad esempio corsi di computer, attività di laboratorio, attività culturali, attività ludiche, attività sportive, ecc.